I commercianti contro il trattati Ttip: “A rischio il made in Italy”

Pubblichiamo da Gonews (leggi articolo originale)

Si terrà a Firenze domani pomeriggio, con ritrovo sul ponte Santa Trinita, una manifestazione in occasione della giornata di mobilitazione a livello europeo contro il Ttip (Transatlantic Trade and Investment Partnership), il nuovo trattato di libero commercio e investimenti in fase di negozazione tra Europa e Usa, al centro di numerose polemiche. Il tema è stato oggetto anche di un incontro organizzato oggi pomeriggio in Consiglio regionale della Toscana, promosso dal capogruppo Rc-Ci Monica Sgherri insieme a rappresentanti dell’associazione AltraAgricoltura. Il trattato, spiega una nota, “punta a creare il più grande mercato liberalizzato mondiale (40% del Pil globale) a tutto vantaggio di grandi imprese e investitori, ma minando alla base i diritti di lavoratrici e lavoratori, di cittadine e cittadini e delle comunità di entrambe le sponde dell’Atlantico”. Secondo i promotori dell’iniziativa, che si basano su alcune bozze del trattato risalenti ai mesi scorsi, se il Ttip fosse sancito metterebbe sotto scacco i diritti dei lavoratori, la tutela della salute e dell’ambiente, la sovranità alimentare e anche il Made in Italy agroalimentare perché le grandi imprese americane sarebbero autorizzate di immettere nel mercato europeo prodotti che “richiamano l’italianità”, pur non essendo stati realizzati in Italia o con materie prime Italiane. Per Sgherri il trattato travalicherebbe anche le norme comunitarie di protezione dei nostri prodotti o il sistema delle denominazioni e “sarebbe possibile immettere in commercio, ad esempio, il Brunello di Montalcino affiancato al Brunelo, il Chianti affiancato dal Chiantidoc, o ancora il Parmesan”. “A questo punto – ha detto ancora – non esisterebbe più la contraffazione e sarebbe anche abolita la sovranità alimentare di un paese perché la tipicità e la provenienza sarebbero visti come impedimenti al libero scambio”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove × 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>